Red Requiem Vol.1

(1 recensione del cliente)

7.90

Ricordiamo che tutti i prodotti acquistati assieme ad una prevendita, saranno spediti al momento del rilascio della prevendita.

Nel caos di una millenaria guerra, la luce lotta contro l’oscurità per la supremazia nel mondo dell’aldilà.

Solo l’avvento della leggendaria Morte Rossa può ribaltare le sorti di questo conflitto.

Ruy e le mietitrici Vivia e Sosoko sono tra i pochi a voler trovare l’umano in cui risiede sopito il potere della Morte Rossa, per proteggerlo e porre pacificamente fine a questo sanguinario scontro.

Quale sarà il ruolo dell’adolescente Elia in questa enigmatica situazione? Sarà davvero lui il prescelto?

Scopritelo in Red Requiem, un esoterico splatter goth firmato dalla travolgente Aduah!

La falce color cremisi attende solo di essere brandita!

Descrizione

Di Aduah

Data di uscita: 31 Ottobre 2021
Genere: Splatter/Dark/Goth/Soprannaturale
Formato: 11.5 x 17.5
186 Pagine

Colori: BN/Colore
Costina: 1,2 cm
Copertina: 300 gm lucida
Carta: 100 gm bianca
Rilegatura: Brossura fresata
ISBN: 979-12-80316-08-0

1 recensione per Red Requiem Vol.1

  1. sabrinapennacchio

    Oggi sono qui per parlarvi di un altro manga made in Italy, portato nelle nostre case grazie alla Upper Comics.
    Elia, il nostro protagonista, è un diciottenne che un giorno vede del tutto la sua vita mutare, quando un gruppo di mietitori si presenta da lui col compito di proteggere la sua anima. Tutto questo perché la Morte Rossa, una creatura leggendaria, risiede nel suo corpo.
    La sua energica, dettasi ignis, ha una forza immensa e alletta i mietitori più spietati e proteggerlo ha priorità su ogni altra cosa.
     
    Ho trovato davvero allettante questo primo volume e, nonostante lo stile di disegno non sia nei miei preferiti, la storia mi ha intrigato così tanto da farmelo divorare e desiderare presto di leggere il seguito.
    Come sempre l’attenzione ai dettagli della casa editrice, sia interna che esterna, porta nelle nostre mani opere davvero incredibili.
    Questa è proprio una di quelle opere che non si devono giudicare dalla copertina poiché per l’appunto, se mi fossi basata solo su quella, probabilmente non lo avrei letto: sono tanto pignola su queste cose, lo sapete, quindi ben felice di essermi sbagliata.
    Lo consiglio a tutti gli appassionati e a chi magari si vuole avvicinare al genere per la prima volta.

Aggiungi una recensione